Italiano

E-Mail : corrispondenzeanarchiche.sard@inventati.org (Sardegna)

Alcuni compagni anarchici internazionalisti di tendenza informale e insurrezionale, a partire dalla fine dell’estate del 2019, in previsione di una iniziativa internazionale – poi rinviata per motivi di forza maggiore – hanno intrapreso una fitta corrispondenza vertente sulla situazione e condizione attuale della galassia dell’anarchismo d’azione nel mondo. Rintracciando positività estreme ma anche qualche carenza, sono pure emerse le molteplici affinità esistenti non solo tra gli interlocutori bensì pure fra le molteplici tensioni esistenti.

Sussistono pertanto le ragioni di un dibattito interno alla galassia, coinvolgente tutte le sensibilità, per pervenire ad un possibile “Nuovo manifesto anarchico” che riesca ad indicare la strada di un paradigma teorico-pratico, simbiotico pur nelle differenze sussistenti, in grado di adeguare l’anarchismo d’azione alla indispensabile distruzione immediata dell’esistente dominio ipertecnologico del capitale-Stato.

Si è così pervenuti alla stesura della Proposta per un nuovo manifesto anarchico, frutto del dialogo epistolare fra alcuni compagni, ma anche e soprattuto dello scambio di conoscenze, opinioni e approfondimenti con gli interlocutori di ognuno di essi, che certamente hanno stimolato, spronato, alimentato e allargato le prospettive e le possibile letture sia della situazione complessiva del movimento, sia del presente sistema di dominio in ogni suo aspetto.

Ma il dibattito, le prospettive e le conseguenti proposte non possono essere limitate a qualche decina di compagni e compagne pur se sparsi nel pianeta. Bensì deve essere fruibile e aperto sul piano internazionale in modo che il flusso di tensioni che animano la tendenza informale e insurrezionale dell’anarchismo contemporaneo apra prospettive inedite, ma attese e volute, per una qualche forma di collaborazione che moltiplichi a dismisura la forza dirompente per la distruzione del dominio in ogni sua forma.

Collaborazione che non deve convogliare in un nuovo soggetto (che non è questo lo scopo della proposta “Per un nuovo manifesto anarchico”), bensì emergere in mille forme dallo scambio di vedute e dalla stessa informalità organizzativa che la proposta del Nuovo manifesto suscita e accoglie.

Da qui l’idea del Sito, uno strumento discutibile certo, ma che ci è al momento utile per dibattere, allargare la cerchia dei contatti, per poter valutare a 360° la realtà che ci opprime e la “nostra realtà” che quella intende distruggere radicalmente.

Il Sito (che potrebbe essere definito internazionale) è impostato in lingua inglese, quella che crediamo più accessibile a livello planetario. Da esso è possibile l’accesso alle altre lingue, che a loro volta conterranno dei punti di riferimento per quanti vorranno contattare le situazioni nel proprio idioma, o non hanno conoscenze dell’inglese.

Il Sito (internazionale) conterrà la “Proposta per un nuovo manifesto anarchico” nella sua versione inglese, e gli spazi ove, sempre in inglese, troveranno posto eventuali dibattiti, proposte di integrazioni e modifiche ecc.; ed uno spazio per le comunicazioni di attualità, comunque legate ai dibattiti. È cura delle singole “situazioni” linguistiche di riferimento, tradurre dall’inglese e in inglese quanto riterranno valido socializzare a livello di discussione generale (sul sito internazionale), e quanto sul piano invece dello specifico idioma.

È disponibile un mail specifica per chi intende comunicare direttamente col sito internazionale:

corrispondenzeanarchiche@autistici.org

Alcuni compagni internazionalisti della tendenza informale e insurrezionale

*Una precisazione sull’utilizzo della Categoria «Teoria è azione»

Ovviamente siamo ben lieti di accogliere, oltre ai contributi teorico-analitici relativi al dibattito in corso tra le varie componenti dell’anarchismo insurrezionale e informale, anche le NOTIZIE concernenti lotte, proteste, attacchi e sommosse contro il potere costituito.

Tuttavia riteniamo sia importante, per la completezza del dibattito e la comprensione piena delle dinamiche reali dello scontro in atto, che tali notizie siano “accompagnate” da un quadro, pur complessivo e succinto se si vuole, dei contesti sociali, del ruolo delle tecnologie in atto nei territori, delle considerazioni che i compagni e le compagne avanzano su di essi, oltre che degli stimoli e tensioni che si mettono in gioco.

Non si tratta, e vogliamo evidenziarlo fin da subito, di una qualche sorta di “preventiva censura”, bensì di dare ai compagni e alle compagne che intervengono nel dibattito, quanti più strumenti di conoscenza e riflessione per un arricchimento del proprio e dell’altrui bagaglio di considerazioni per un allargamento delle prospettive anarchiche informali e insurrezionali.

D’altra parte sono molteplici gli strumenti informativi – ampiamente conosciuti e utilizzati – che ha a disposizione la nostra galassia, e che riteniamo validissimi ed utilissimi per attingere informazioni e quant’altro è utile per una puntuale panoramica internazionale degli attacchi e contrapposizioni al sistema vigente; strumenti che a nostra volta continueremo ad utilizzare ed arricchire come fatto finora.*

E-Mail : corrispondenzeanarchiche.sard@inventati.org (Sardegna)